Bollettino telematico di filosofia politica
Il labirinto della cattedrale di Chartres
bfp
Articoli | Riviste | Recensioni | Bibliografie | Lezioni | Notizie | Collegamenti
Home > Riviste
Ultimo aggiornamento 23 novembre 2003

International Philosophical Quarterly


La rivista è presente sul web ed è raggiungibile cliccando qui. Le schede offerte dal BFP sono di Mauro Lenci e di Angelo Marocco.

Ecco le schedature del BFP

35 (1995), 3

S. H. Daniel, Postmodernity, Poststructuralism and the Historiography of Modern Philosophy, pp. 255-267.

J. P. Moreland, S, Wallace, Aquinas versus Locke and Descartes on the Human Person and End-of-life Ethics, pp. 319-330.

H. Meynell, On Realism, Relativism, and Putnam, pp. 331-342.

35 (1995), 4

L. J. Hatab, Ethics and Finitude: Heideggerian Contributions to Moral Philosophy, pp. 403-417.

A. W. Lamb, Freedom, the Self and Ethical Practice According to Michel Foucault, pp. 449-467.

Lamb analizza il modo in cui Foucault ha sviluppato le idee di libertà e di "pratica etica" basandosi sulle sue precedenti nozioni di "trasgressione" e di "Self". La libertà, che per Foucault va intesa non come libertà da un potere  tradizionale bensì da un potere che è costituito dalla fitta rete delle relazioni sociali, consiste nell'abilità di "trasgredire" i limiti di ciascun "Self" ("Self" che non è più da intendersi come "assoluto" ma solamente come "dissociato"), cioè di cambiare i modi in cui esso si definisce  all'interno delle relazioni di potere. La "trasgressione", ovvero, il movimento artistico per ricreare il proprio "Self" deve però avvenire in accordo con alcuni principi di costume; l'etica, dunque, manterrebbe un ruolo fondamentale nella direzione dell'agire. Lamb, inoltre, difende Foucault dall'accusa di Taylor, di non lasciare alcuno spazio per la libertà, vanificandola nella rete di ineludibili relazioni di potere, e dall'accusa di apparente nichilismo in cui scivolerebbe la sua visione nel momento in cui si volessero definire le pratiche etiche. (M. L.)

35 (1996), 1

S. B. Rosenthal, Sign, Time, and the Viability of Trace. Derrida and Peirce, pp. 19-28.

J. N. Ekennia, Committed Dialogue as a Response to Pluralism, pp. 85-95.

35 (1996), 3

J. Smith, Husserl, Derrida, Hegel, and the Notion of Time, pp. 287-302.

41 (2001), 3

Robert C. Miner, Is Hobbes a Theorist of the Virtues?, pp. 269-284.

Recenti studi hanno inteso rivalutare l'opera di Hobbes, riconoscendo nel filosofo inglese il "teorico delle virtù". Si esaminano le idee centrali dell'interpretazione a partire dal testo di Peter Berkowitz, Virtue and the Making of Modern Liberalism del 1999. (A.M.)

42 (2002), 4

Thomas P. Sherman, Human Hapiness and the Role of Philosophical Wisdom in the Nicomachean Ethics, pp. 467-492.

Nel primo libro dell'Etica Nicomachea Aristotele descrive la felicità umana come l'attività dell'anima secondo la sua virtù, mentre nel libro decimo leggiamo che la felicità risiede nell'attività contemplativa e in quella eticamente virtuosa. Ma allora in cosa veramente consiste la felicità secondo Aristotele? Il presente articolo tenta di mostrare come la risposta vada in ultima istanza ricercata nel ruolo esercitato dalla saggezza filosofica nell'attività eticamente virtuosa. (A.M.)

43 (2003), 1

Michael Gorman, Subjectivism about Normativity and the Normativity of Intentional States, pp. 5-14.

John Davenport, A Critical Review of Natural Law and Practical Rationality by Mark C. Murphy, pp. 229-239.

L'articolo prende in esame il libro Natural Law and Practical Rationality scritto da Mark C. Murphy, uno dei più interessanti allievi di Alasdair MacIntyre. (A.M.)



Come collaborare | Ricerche locali
Il Bollettino telematico di filosofia politica è ospitato presso il Dipartimento di Scienze della politica della Facoltà di Scienze politiche dell'università di Pisa, e in mirror presso www.philosophica.org/bfp/

A cura di:
Brunella Casalini
Emanuela Ceva
Dino Costantini
Nico De Federicis
Corrado Del Bo'
Francesca Di Donato
Angelo Marocco
Maria Chiara Pievatolo

Progetto web
di Maria Chiara Pievatolo


Periodico elettronico
codice ISSN 1591-4305
Inizio pubblicazione on line:
2000

Il settore "Riviste" curato da Brunella Casalini, Emanuela Ceva, Corrado Del Bo' e Francesca Di Donato.
Chi volesse segnalare riviste non incluse nell'elenco o siti web di riviste già segnalate può scrivere a Corrado Del Bo'.