Bollettino telematico di filosofia politica
Il labirinto della cattedrale di Chartres
bfp
Articoli | Riviste | Recensioni | Bibliografie | Lezioni | Notizie | Collegamenti
Home > Collaborazioni> Istruzioni per gli autori> Scrivere in XHTML
Ultimo aggiornamento 20 dicembre 2003
angolo stondato angolo stondato

Che cos'e' l'HTML?


HTML (Hyper Text Markup Language) è un applicazione di SGML (Standard Generalized Markup Language (ISO 8879:1986)). Si tratta di un linguaggio di contrassegno (o di marcatura) che permette di indicare come disporre gli elementi all’interno di una pagina: tali indicazioni vengono date attraverso degli appositi marcatori chiamati tag.
Un file HTML è un file di testo che contiene tag di marcatura come questo < e questo >, che indicano al browser come visualizzare la pagina. I tags normalmente vanno a coppie, e vengono chiusi tramite lo /. Il testo compreso tra i tag non è case sensitive e si chiama elemento. Agli elementi si aggiungono attributi.

I documenti html


Un file HTML deve avere l'estensione htm o html, e può essere creato con qualunque editor (programma) di testo.
HTML è indipendente dalla piattaforma che usiamo; perciò, il file html dev'essere salvato in un formato di testo standard (ASCII). Il modo più semplice per farlo è tramite il programma notepad su Windows (in italiano, blocco note), pico su Linux, TextEdit su Mac, o simili. L'importante è salvare il proprio documento come "solo testo".

Struttura di un file html


Gli elementi comuni ad ogni pagina html sono:
html: segnala l'apertura e la chiusura della pagina,
head: raccoglie informazioni sulla pagina non visibili al navigatore, tra cui
title: il titolo che compare sul browser;
body: contiene il corpo del documento;
h1, h2, .., hn: i titoli, in ordine di grandezza decrescente;
p: i paragrafi. Nell'esempio che segue vediamo la struttura di una pagina html:
struttura di una pagina html
L'editor che utilizza chi vi scrive, permette di vedere i tags di colori diversi. Nell'esempio, i tag sono indentati, in modo da visualizzare la struttura della pagina e i suoi contenuti. Esistono molti programmi per scrivere in html in modo qusi automatico, molti dei quali Freeware, ovvero gratuiti (ne segnaliamo alcuni: per Windows Html Kit, Arachnophilia e Amaya (editor ufficiale del W3C), per GNU/Linux Bluefish, per Mac OS X TacoHtmlEdit). Quella stessa pagina viene visualizzata cosi' dal browser:
come si vede l'html dal browser

Aggiornamenti: XHTML e CSS


XHTML sta per E Xtensible Hyper Text Markup Language, e' un'applicazione di XML che deriva anch'essa da SGML e sostituirà HTML, in accordo con le raccomandazione del WWW Consortium (W3C).
XML e XHTML consentono maggiore interoperabilità tra diversi sistemi permettendo di separare più agilmente i contenuti dalla loro struttura.
I due linguaggi sono quasi identici, esistono però alcune differenze.
- Primo, XHTML è case sensitive, cioè sensibile ai maiuscoli o minuscoli; XHTML usa il minuscolo per tag e attributi.
- Secondo, tutti i tag devono essere chiusi (ad esempio p e li devono essere aperti e chiusitag chiusi, ma anche br e hr tag chiusi)
- Terzo, devono essere ben scritti, cioè correttamente nidificati (così giustoe non così sbagliato)
- Quarto, gli attributi dei tag devono essere tra virgolette (così giusto e non così sbagliato)
- Quinto, l'elemento name (ad es. in 'a name') è sostituito da id.

Anche i CSS servono a separare la struttura della visualizzazione dei contenuti, e possono essere interni ai file html, o esterni. Questo file utilizza un foglio di stile esterno. Lo stesso contenuto può essere visualizzato diversamente, applicandovi un diverso foglio di stile, come nell'esempio. Chi usa windows per i css puo' valersi dell'ottimo Style Assistant (http://www.styleassistant.de/). E' importante sapere che i CSS possono comportare divergenze nella visualizzazione da parte dei differenti browser. Per questo, e' importante che siano validati dal World Wide Web Consortium (W3C)

N.B.

In rete sono disponibili centinaia di corsi e di manuali, di ogni difficolta', per imparare l'HTML, l'XHTML e i fogli di stile. Di seguito raccomandiamo di visitare il sito del World Wide Web Consortium, e in particolare:
La pagina del W3C dedicata a HTML e XHTML
I tutorials del W3C
Il validatore HTML
Guide all'uso dei CSS (fogli di stile) del W3C
Il validatore dei CSS
Le fonti raccolte dal W3C sono organizzate in ordine di difficoltà crescente e sono lo strumento più utile per un apprendimento corretto tanto per i principianti (si può cominciare dalle slides, che sono semplici e rigorose) quanto per i già esperti che vogliano conoscere le più recenti raccomandazioni ufficiali.
Le raccomandazioni del W3C indicano che le specifiche sono stabili, e che sono pertanto standard ufficiali per il web.

Valid XHTML 1.0!

Come contattarci | Come collaborare | Ricerche locali | Notifica degli aggiornamenti

Il Bollettino telematico di filosofia politica è ospitato presso il Dipartimento di Scienze della politica della Facoltà di Scienze politiche dell'università di Pisa, e in mirror presso www.philosophica.org/bfp/
angolo stondatoangolo stondato

A cura di:
Brunella Casalini
Emanuela Ceva
Dino Costantini
Nico De Federicis
Corrado Del Bo'
Francesca Di Donato
Angelo Marocco
Maria Chiara Pievatolo

Progetto web
di Maria Chiara Pievatolo


Periodico elettronico
codice ISSN 1591-4305
Inizio pubblicazione on line:
2000


angolo stondatoangolo stondato
Istruzioni per gli autori